Ti trovi qui: Blog > Energie rinnovabili: per la casa è meglio solare o eolico?
Feed Rss

Energie rinnovabili: per la casa è meglio solare o eolico?

Ricorrere alle energie rinnovabili per soddisfare le esigenze energetiche domestiche è una pratica sempre più diffusa e consigliata. Meglio solare o eolico per la propria abitazione?

Solare ed eolico sono le energie rinnovabili per eccellenza nell’impiego domestico: semplici da installare, facili da utilizzare ed efficienti anche per piccoli quantitativi di energia prodotta, queste due fonti rinnovabili stanno conoscendo una diffusione sempre più vasta, finalmente anche in Italia, con una crescita esponenziale su tutto il territorio.

I vantaggi della conversione alle energie rinnovabili sono ormai noti, e accomunano tanto il solare quanto l’eolico: al di là delle considerazioni di tutela ambientale e di riduzione della dipendenza dalle sorgenti fossili, il ricorso al sole e al vento assicura risparmi considerevoli sulla bolletta della luce e l’accesso a cospicui incentivi statali in fase di installazione, permettendo di rientrare più velocemente dalla spesa iniziale.

Ma veniamo alla domanda iniziale: è meglio installare impianti solari o eolici per il fabbisogno energetico domestico? La risposta corretta dipende dalle condizioni specifiche del luogo in cui l’installazione deve avvenire: prima di scegliere tra le due energie rinnovabili, è sempre opportuno ricorrere ad analisi di esperti sul campo per comprendere quale delle due alternative è la migliore per il proprio caso specifico. Generalizzando, è comunque possibile rispondere che in un paese come l’Italia, dove l’esposizione solare è costante e mediamente intensa per quasi tutto l’anno, il solare convenga più dell’eolico. Vediamo le principali ragioni:

  1. Minori necessità di manutenzione: i pannelli fotovoltaici richiedono una manutenzione più semplice e molto più occasionale rispetto a quella necessaria per gli impianti eolici. Mentre le turbine devono essere monitorate con maggiore frequenza e sono molto più esposte a danni e malfunzionamenti, gli impianti fotovoltaici richiedono soltanto una pulizia periodica dei moduli, ottenibile con semplici ed economici interventi.
  2. Maggiore efficienza energetica: l’intensità del vento necessaria a far funzionare un impianto eolico è delimitata all’interno di un range preciso. Valori al di sopra o al di sotto di questo range non metteranno in funzione la turbina, che si troverà ad essere ferma per periodi di tempo prolungati. I pannelli fotovoltaici non presentano questo problema, funzionando in tutte le condizioni meteorologiche, anche quando il sole è molto forte o molto debole: in questo modo, viene massimizzata la produzione di energia. Inoltre, è più facile prevedere la quantità di energia generata dal sole piuttosto che quella prodotta dal vento: il vento è più incostante e soltanto in pochi casi soffia in modo continuato per periodi prolungati.
  3. Minore burocrazia: le turbine eoliche, soprattutto in un paese come l’Italia in cui vigono precisi vincoli paesaggistici, necessitano di un iter di approvazione molto più lungo e complesso rispetto a quello necessario per gli impianti fotovoltaici. La burocrazia ridotta e i tempi di installazione più brevi sono due delle ragioni che rendono il solare una delle energie rinnovabili più diffuse nel nostro paese.

In sintesi, il solare è generalmente più consigliato dell’eolico come energia rinnovabile ad impiego domestico. Come abbiamo menzionato sopra, comunque, possono esistere delle eccezioni: posti molto ventilati e con scarsa esposizione al sole possono essere maggiormente indicati per l’installazione di impianti eolici. Ti consigliamo quindi di consultare sempre degli esperti prima di fare la tua scelta!

Impianti fotovoltaici, Risparmio, Energia, ambiente e ecosostenibilità

Inserisci un commento

Archivio

see all